Video Marketing nel 2021: iniziare ora conviene​

Catturare l’attenzione di qualcuno non è facile. In un mondo digitale sempre più affollato, gli imprenditori devono trovare il modo possibile per distinguersi dalla concorrenza ed entrare in contatto con il pubblico. Questo è uno dei motivi per cui molte aziende, di ogni dimensione, hanno iniziato ad investire una fetta sempre maggiore del proprio budget pubblicitario nel video marketing‎‎. Secondo ‎‎Cisco‎‎, il video marketing dovrebbe occupare circa l’82% di tutto il traffico Internet dei consumatori entro il 2022.‎

‎Per molte piccole e medie imprese, ciò significa che il 2021 dovrà essere l’anno del video marketing. Circa il 78% delle persone ‎‎guarda video‎‎ ogni settimana e il 55% li guarda ogni singolo giorno. Se non hai contenuti video di qualità, stai perdendo un’enorme opportunità per la tua ‎‎attività‎‎. Il video dovrebbe essere centrale per le campagne di marketing, ma non solo perché le persone guardano video.

‎Il video marketing porta una serie di vantaggi significativi per la tua azienda. Un sito Web ha 53 volte più probabilità di colpire la prima pagina dei ‎‎risultati di ricerca di Google‎‎ se include un video. Inoltre, HubSpot segnala che l’inclusione di un video sulla landing page può aumentare la conversione fino all’80%. Tra SEO e incremento di conversione, il video può svolgere un ruolo significativo nel migliorare la qualità del tuo traffico organico. Non solo, ma il video è infinitamente più condividibile rispetto agli annunci o agli articoli tradizionali. ‎‎I video social‎‎ vengono condivisi il 1200% in più rispetto a testo e immagini combinati e il 64% dei consumatori segnala di ‎‎aver acquistato‎‎ qualcosa dopo aver visto il video dell’azienda.‎

Perché iniziare ora è conveniente?

A differenza di qualche anno fa, il costo per la tecnologia necessaria a creare contenuti video è estremamente più accessibile, e distribuire alle persone potenzialmente interessate prodotti e servizi che vendiamo è facile con le inserzioni sui social.

Inoltre il 2020 è stato l’anno in cui molti italiani hanno scoperto l’e-commerce, strumento di vendita che ha visto un aumento dei flussi del 30% rispetto all’anno precedente. I video potrebbero aiutarti ad aumentare il tasso di conversione del tuo e-commerce.

 

+ 0 %

Come iniziare

In base al budget a disposizione della tua attività esistono diverse opzioni. La prima, più economica ma dispendiosa dal punto di vista di tempo ed energie, è quella di frequentare corsi online (più o meno a pagamento), per imparare le basi su come realizzare dei contenuti video per la tua azienda. La seconda opzione consiste nell’affidare la tua azienda ad una casa di produzione video che si occupi di assisterti nello studio e realizzazione di campagne di video marketing adatte alla tua strategia. Qualsiasi sia la tua scelta, il nostro consiglio è di non attendere oltre ed approfittare subito di questa opportunità.